Sign in to your FairAdvisor account

Not a FairAdvisor member

Join us

Forgot?

Save time

Forgot your password?

We will send you an e-mail to reset it

Back
Close it

Fiere, alleanza regionale fra Parma e Forli

Siglato un accordo sinergico tra Fiere di Parma e Fiera di Forlì. L’obiettivo, spiega una nota, è quello di valorizzare gli eventi fieristici di Fiera di Forlì, promuovendone le competenze distrettuali del territorio in sinergia con il know how di Cibus e Cibus Tec.

Sarà una nuova società a gestire i futuri investimenti finalizzati a valorizzare le fiere che si svolgono nel quartiere di Forlì (da FierAvicola a Caccia&Country) mettendoli in sinergia con il know how e le relazioni nazionali ed internazionali di manifestazioni come Cibus e Cibus Tec.

La nuova società avrà una governance condivisa che da un lato confermerà e valorizzerà il lavoro svolto dal Fiera di Forlì negli ultimi anni e dall’altro gestirà il piano industriale a 5 anni messo a punto dal management delle due Fiere.

"La firma di questo accordo quadro con Fiere di Parma -  ha dichiarato Gianluca Bagnara, Presidente della Fiera di Forlì - è il primo passo per integrare la nostra esperienza nel settore agro-zootecnico con le competenze di una realtà di primaria importanza nel panorama fieristico internazionale, che ha all’attivo saloni di riferimento per il mondo del food come Cibus e CibusTec. Questa sinergia ci permetterà di rilanciare Fiera di Forlì e le sue manifestazioni, a cominciare da Fieravicola, rassegna che continuerà ad essere organizzata a Forlì".

"E’ un accordo federante, rispettoso delle singole competenze, nell’ambito zootecnico ed agroalimentare – ha sottolineato Antonio Cellie, ceo di Fiere di Parma –Il nostro approccio, replicabile, è quello di non trasferire fiere da una città all’altra, sradicandole dai loro consolidati legami con il territorio, ma rilanciarle ottimizzandone i processi di gestione e internazionalizzazione. La sinergia tra Fieravicola, Cibus e Cibus Tec aprirà nuovi orizzonti per la valorizzazione della filiera avicola Made in Italy grazie ad un appuntamento che potrà sempre più confrontarsi con gli operatori internazionali alternandosi con l’omologa Viv di Utrecht".       

Prosegue dunque la strategia di accordi e alleanze nazionali e internazionali portata avanti con successo dall'expo di Parma che tra pochi giorni ospiterà la nuova edizione di Cibus Connect.                                                                                               
               

 

2019-04-03 Source: LaRepubblica.it

By continuing to use this site you consent to the use of cookies on your device as described in our Statement on Cookies unless you have disabled them. You can change your Cookie settings at any time but parts of our site will not function correctly without them.     [OK]